separazione e divorzio / logo separazione e divorzio / scritta logo

Separazione-divorzio.com

I provvedimenti urgenti emessi nell'ambito dell'affidamento dei figli minori sono ricorribili in Cassazione

Una recentissima pronuncia della Corte di Cassazione (sentenza del 21 novembre 2016 n. 23633) ha sancito che i provvedimenti temporanei ed urgenti pronunciati ai sensi degli articoli 330 e 333 del codice civile - nell'ambito dell'affidamento dei figli minori - possono essere impugnati con ricorso in Cassazione.

Con la menzionata sentenza la Corte reinterpreta il precedente indirizzo giurisprudenziale in materia, concludendo per l'impugnabilit´┐Ż con ricorso per Cassazione anche dei provvedimenti ablativi o limitativi della responsabilit´┐Ż genitoriale.

Fino alla sentenza di cui si discute, infatti, la Corte operava una netta distinzione tra i provvedimenti di cui agli artt. 330 e 333 cod. civ. (che nello specifico, riguardano la compressione della titolarit´┐Ż della responsabilit´┐Ż genitoriale) e quelli relativi all'affidamento dei figli minori e alle disposizioni economiche di cui all'art. 337 bis e ss. cod. civ.

Veniva, pertanto, esclusa la definitivit´┐Ż, decisoriet´┐Ż e di conseguenza la ricorribilit´┐Ż in Cassazione dei primi in favore dei secondi.>

La Corte ha ritenuto anche alla luce dei recenti interventi normativi di dover superare tale orientamento.

La legge n. 219/2012 ha, difatti, modificato l'art. 38 disp. att. cod. civ., attribuendo alla competenza del Giudice ordinario i procedimenti ablativi o limitativi della responsabilit´┐Ż genitoriale a condizione che sia gi´┐Ż pendente fra i genitori un procedimento di separazione personale o di divorzio.

A parere della Suprema Corte, risulterebbe contraddittorio continuare ad operare una distinzione fra i provvedimenti emessi dal Giudice ordinario ai sensi dell'art. 337 bis e ss. cod. civ. e quelli pronunciati dal medesimo Giudice, con la medesima sentenza, ai sensi degli artt. 330 e 333 cod. civ., attribuendo solo ai primi, e non anche ai secondi, valore di giudicato.

Le stesse conclusioni dovranno, infine, valere anche con riguardo ai provvedimenti ablativi o limitativi della respondabilit´┐Ż genitoriale emessi dal Tribunale per i minorenni.

Vedi anche: Corte di Cassazione sentenza n. 23633 del 21/11/2016

Data: 09.02.2017
Autore: Avv. SILVIA CLEMENZI

<< Articoli e News
©2003-2021 Separazione-divorzio.com | Milano | Roma | Tutti i diritti riservati
Servizio a cura di StudioLegale-online.net | Informazioni legali | Privacy

W3C Validato CSS Validato