separazione e divorzio / logo separazione e divorzio / scritta logo

Separazione-divorzio.com

Assegno di mantenimento: rilevano gli aiuti economici da parte dei genitori durante il matrimonio

L'art. 156 cod. civ. stabilisce che il giudice, pronunciando la separazione tra i coniugi, determina a vantaggio del coniuge cui non sia addebitabile la separazione il diritto di ricevere dall’altro coniuge quanto necessario al suo mantenimento, qualora non abbia redditi adeguati.

Al fine di determinare il diritto all’assegno di mantenimento, è rilevante anche il godimento costante degli aiuti economici offerti da parte dei genitori di uno dei coniugi, quando, di fatto, le predette elargizioni producono oggettivamente un tenore di vita più elevato per la coppia.

La recente sentenza della Cassazione (n. 13026 del 10 giugno 2014) ha esaminato il caso di una coppia, il cui marito, fin dall’inizio del matrimonio, si era iscritto all’università ed era riuscito a mantenere la famiglia grazie al regolare aiuto economico dei genitori.

La Corte di Cassazione ha confermato le decisioni di merito, stabilendo a carico del marito un obbligo di mantenimento nei confronti della moglie nella misura di euro 900,00 mensili.

Per la Corte di Cassazione, infatti, l’utilizzo costante di aiuti economici da parte dei genitori nel corso del matrimonio ha oggettivamente prodotto un tenore di vita migliore e tale da rilevare ai fini della valutazione richiesta dall’art. 156 cod. civ.

Data: 10.09.2014
Autore: Avv. SILVIA CLEMENZI

<< Articoli e News
©2003-2016 Separazione-divorzio.com | Milano | Roma | Tutti i diritti riservati
Servizio a cura di StudioLegale-online.net | Informazioni legali | Privacy

W3C Validato CSS Validato